Socialismo

Rivista mensile di cultura politica

A. 1, n. 1 (12 mar. 1945)-a. 5, n. 4 (apr. 1949).
Roma : [s.n.], 1945-1949, 29 cm.

Compl. del tit. dal n. 5/6 (1945): rivista mensile di cultura socialista; dal n. 1/2 (1946): rivista di politica e cultura; dal n. 7/12 (1947): rassegna marxista ; dal n. 1 (1949): rivista di politica e cultura. Direttore: Giuseppe Saragat; dal n. 5/6 (1945): Rodolfo Morandi; dal n. 3/5 (1947): Lelio Basso; dal n. 1 (1949): Alberto Jacometti. Sospeso da mag. a dic. 1948. Dal n. 5/6 (1945): Milano : Casa editrice Avanti!; dal n. 1/2 (1946): Roma : [s.n.].

“Tutti i problemi più importanti della nostra vita nazionale nel loro indentarsi con quelli dell’Europa che sorge dal crollo immane provocato dal nazi-fascismo, offriranno l’argomento delle ricerche […]. Sorgendo nel periodo più tormentato della storia nazionale […] «Socialismo» apporta tra le rovine accanto ad altre energie il suo contributo modesto ma fervido alla rinascita che non può avvenire che con la costruzione di un ordine nuovo di pace tra i popoli, di libertà democratica, di giustizia sociale”. Organo del Partito socialista italiano di unità proletaria poi del Partito socialista italiano, tratta, “non in senso dogmatico ma in senso veramente socialista”, di questioni attuali di politica interna ed internazionale, di questioni teoriche del socialismo e del marxismo. Tra le principali rubriche: cronache, recensioni, rassegna delle riviste, cultura e classe operaia.

Contenuti Anno 1948: